Juventus-Napoli 4-3

Serie A, 2. giornata

Seconda trasferta consecutiva in avvio per i lavori al San Paolo e secondo 4-3 ma stavolta a sfavore. Partita pazza. Dominio juventino per un’ora con tre gol e due traverse. Nell’intervallo Pjanic in tv: “Dobbiamo fare altri due o tre gol e chiudere la partita”. Il primo gol è di Danilo, entrato da 25” al posto di De Sciglio, che si era infortunato ma non voleva uscire. Arriva con un contropiede di 74 metri in 8 secondi su ribaltamento da calcio d’angolo per il Napoli. Rimonta del Napoli con tre gol di tre nuovi acquisti. Vittoria juventina con autogol di Koulibaly al 92’: pallone svirgolato con il parastinchi all’incrocio dei pali su calcio di punizione. Bene l’arbitro Orsato dopo Ken polemiche per la designazione. A fine partita Koulibaly consolato da Chiellini, in stampelle per il crociato rotto. Sarri ancora in tribuna per la polmonite. Vede la partita da un box. Ancelotti: “Se anche fosse finita in pareggio, sarei stato deluso lo stesso dalla prestazione”. Insigne sostituito al 46’ per un problema muscolare e Ghoulam perché ammonito.

Napoli: Meret, Di Lorenzo, Koulibaly, Manolas, Ghoulam (46′ Mario Rui), Callejon, Allan (74′ Elmas), Zielinski, Ruiz, Insigne (46′ Lozano), Mertens. A disp.: Ospina, Karnezis, Malcuit, Luperto, Maksimovic, Hysaj, Younes, Verdi. All.: Carlo Ancelotti

Juventus: Szczesny, De Sciglio (15′ Danilo), Bonucci, De Light, Alex Sandro, Khedira (60′ Emre Can), Pjanic, Matuidi, Douglas Costa, Cristiano Ronaldo, Higuain (76′ Dybala). All. Maurizio Sarri

Arbitro: Orsato di Schio
Marcatori: 16′ Danilo, 19′ Higuain, 62′ Ronaldo, 66′ K. Manolas, 68′ H. Lozano, 81′ G. Di Lorenzo, 90’+2′ K. Koulibaly (aut.)
Note: ammoniti Ghoulam, Alex Sandro, Elmas.

le foto

Fiorentina-Napoli 3-4

Serie A, 1. giornata

Milik resta a Napoli per un infortunio muscolare. Lozano è fermo per motivi burocratici. Arriva una vittoria al termine di una serata incredibile. Viene prima fischiato un rigore contro il Napoli per un mani di Zielinski sanzionato in base alle nuove regole. Sull’1-1 rigore fischiato al Napoli per fallo su Mertens che dal vivo sembra metto e al video pare inesistente, se non una simulazione. Il VAR non interviene. Polemiche anche per una trattenuta di Hysaj su Ribery nei minuti finali: ma era fuori area. Il dettaglio sulle polemiche dopo il salto di pagina.

FIORENTINA (4-3-3): Dragowski; Lirola, Milenkovic, Pezzella, Venuti; Castrovilli, Badelj (24’st Benassi), Pulgar; Chiesa, Vlahovic (16’st Boateng), Sottil (29’st Ribery). A disposizione: Biraghi, Ceccherini, Cristoforo, Montiel, Ranieri, Simeone, Terracciano, Terzic, Zurkowski. Allenatore: Montella.

NAPOLI (4-4-1-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui (71’ Ghoulam); Callejon, Allan (72’ Elmas), Zielinski, Insigne; Fabián Ruiz; Mertens (84’ Hysaj). A disposizione: Chiriches, Gaetano, Karnezis, Luperto, Maksimovic, Malcuit, Ospina, Verdi, Younes. Allenatore: Ancelotti.

ARBITRO: Massa.

MARCATORI: 8’pt su rig. Pulgar, 38’pt Mertens, 41’pt su rig. Insigne, 51’ Milenkovic, 55’ Callejon, 64’ Boateng, 66’ Insigne

NOTE: Ammoniti Montella, Boateng, Pezzella (F); Allan, Callejon, Rui, Zielinski (N). Recupero: 2’pt – 5’st. Calci d’angolo: 5-4 per il Napoli.

Si è palesata al Franchi la regola sui falli di mano, quando è stato assegnato un rigore alla Fiorentina per via del tocco di Zielinski. Corretto, perché ora se il pallone colpisce un braccio largo o in posizione innaturale, cioè sopra le spalle o in aggiunta al volume del corpo, è fallo. Ma è una regola severa perché impone un cambiamento nel modo di difendere. | Claudio Savelli, Libero

Le foto

Continua a leggere

Bologna-Napoli 3-2

Serie A, 38. e ultima giornata di campionato

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Lyanco, Danilo, Dijks; Dzemaili (38′ st Destro), Pulgar; Orsolini, Soriano (38′ st Svanberg), Palacio (41′ st Palacio); Santander. A disposizione: Santurro, Da Costa, Calabresi, Paz, Helander, Corbo, Nagy. Krejci, Valencia, Falcinelli. All.: Mihajlovic.

NAPOLI (4-4-2): Karnezis; Malcuit, Albiol, Luperto, Ghoulam; Verdi (19′ st Callejon), Zielinski, Fabian Ruiz, Insigne (18′ st Mertens); Milik, Younes (39′ st Gaetano). A disposizione: Meret, D’Andrea, Hysaj, Zedadka, Maksimovic. All.: Ancelotti.

ARBITRO: Di Paolo di Avezzano.
MARCATORI: 43′ pt Santander (B), 45′ pt Dzemaili (B), 12′ st Ghoulam (N), 32′ st Mertens (N), 43′ st Santander (B)
NOTE: Ammoniti: Zielinski (N). Recupero: 5′ st

Risultati: Fiorentina-Genoa 0-0; Frosinone-Chievo 0-0; Cagliari-Udinese 1-2; Roma-Parma 2-1; Inter-Empoli 2-1; Sampdoria-Juventus 2-0; Spal-Milan 2-3; Atalanta-Sassuolo 3-1; Bologna-Napoli 3-2; Torino-Lazio 3-1.

Classifica: Juventus 90, Napoli 79, Atalanta 69, Inter 69, Milan 68, Roma 66, Torino 63, Lazio 59, Sampdoria e Bologna 44, Udinese e Sassuolo 43, Spal 42, Fiorentina Cagliari Parma 41, Genoa 38, Empoli 38, Frosinone 25, Chievo 17.

Torino-Napoli 1-3

TORINO (3-5-2): Sirigu 6, Izzo 5, N’Koulou 5.5, Moretti 5, Berenguer 5.5, Baselli 5 (42′ st Edera sv), Rincon 6, Meité 5.5
(17′ st Soriano 5), Aina 5.5 (32′ st Parigini sv), Zaza 5, Belotti 5.5. (1 Ichazo, 25 Rosati, 7 Lukic, 19 Damascan, 30 Djidji, 36 Bremer). All.: Mazzarri 5.
NAPOLI (4-2-3-1): Ospina 6, Hysai 6, Albiol 6, Koulibaly 6.5,
Luperto 5.5 (29′ st Maksimovic 6), Rog 6 (17′ st Allan 6.5),
Hamsik 6.5, Callejon 6.5, Insigne 7.5, Verdi 6.5 (9′ st Zielinski 7), Mertens 7. (22 D’Andrea, 27 Karnezis, 2 Malcuit, 6 Mario Rui, 8 Ruiz, 42 Diawara, 99 Milik). All.: Ancelotti 7.
Arbitro: Irrati 6.
Reti: nel pt, 4′ Insigne, 20′ Verdi; nel st 6′ Belotti (rig.), 14′ Insigne.
Angoli: 6 a 4 per il Napoli.
Recupero: 2′ e 5′.
Ammoniti: Koulibaly, Rog, Rincon, Albiol e Izzo per gioco scorretto.
Var: 0.
Spettatori: 24.000 circa
** I GOL **
– 4′ pt: cross dalla sinistra di Luperto, Moretti sbaglia il rinvio e colpisce N’Koulou. Il rimbalzo favorisce Insigne che di prima intenzione insacca sotto la traversa.
– 20′ pt: progressione centrale di Verdi che allarga per Mertens e prosegue il taglio verso la porta. Il belga è bravissimo a servirlo al centro dell’area, altrettanto Verdi a superare Sirigu di sinistro.
– 6′ st: Berenguer viene steso in area da Luperto, per Irrati è rigore. Belotti dal dischetto spiazza Ospina calciando alla sinistra del portiere.
– 14′ st: grave errore di Izzo a centrocampo che si fa rubare palla da Hamsik. Lo slovacco lancia per Callejon che entra in area e colpisce il palo. Sulla ribattuta Insigne è il più lesto di tutti a ribattere in rete

Napoli-Fiorentina 1-0

Napoli (4-3-3): Karnezis 6.5, Hysaj 6, Maksimovic 6, Koulibaly 7, Mario Rui 5.5, Allan 6.5, Hamsik 5.5, Zielinski 5.5, Callejon 6 (25′ st Ounas 6), Mertens 5 (11′ st Milik 6.5),
Insigne 6 (35′ st Rog sv). (25 Ospina, 2 Malcuit, 33 Albiol, 13 Luperto, 42 Diawara, 8 Fabian Ruiz, 9 Verdi). All. Ancelotti 6.
Fiorentina (4-3-3): Dragowski 6; Milenkovic 6, Pezzella 5, Vitor Hugo 6.5, Biraghi 6, Benassi 6 (34′ st Pjaca sv), Veretout 5.5 (19′ st Edimilson Fernandes 5.5), Gerson 5.5 (15′ st Dabo 5.5), Chiesa 6, Simeone 5, Eysseric 6. (67 Ghidotti, 5 Ceccherini, 34 Diks, 16 Hancko, 2 Laurini, 6 Norgaard, 11 Mirallas, 28 Vlahovic). All.: Pioli 6.
Arbitro: Fabbri 6
Reti: nel st al 33′ Insigne.
Angoli: 10 a 3 per il Napoli.
Recupero: 0′ e 4′.
Ammoniti: Chiesa, Zielinski, Pezzella, Eysseric per gioco falloso.
Var: 0.
Spettatori: 20.000 circa.
** Il GOL **
– al 33′ st Milik pennella un assist preciso al centro dell’area per Insigne, che brucia Pezzella in velocità e batte Dragowksi in uscita.

Sampdoria-Napoli 3-0

Sampdoria (4-3-1-2): Audero 6, Bereszynski 6,5, Tonelli 7, Andersen 7, Murru 6,5 (14′ st Sala 6), Linetty 6,5, Ekdal 6 (38′ st Vieira), Barreto 6,5, Saponara 6,5 (37′ st Ramirez 5,5), Quagliarella 7.5, Defrel 8 (33 Cabral, 72 Belec, 14 Jankto, 15 Colley, 17 Caprari, 22 Tavares, 25 Ferrari, 95 Rolando, 99 Kownacki). All.: Giampaolo 7.
Napoli (4-3-3): Ospina 5, Hysaj 5,5, Albiol 5,5, Koulibaly 6, Mario Rui 5,5, Allan 6, Diawara 6 (26′ st Rog 5,5), Zielinski 6, Verdi 5 (1′ st Ounas 6), Milik 5, Insigne 5 (1′ st Mertens 5,5).
(22 D’Andrea, 27 Karnezis, 2 Malcuit, 7 Callejon, 8 Ruiz, 13 Luperto, 17 Hamsik, 19 Maksimovic, 21 Chiriches). All. Ancelotti 5,5
Arbitro: Massa di Imperia 5,5.
Reti: nel pt 11′, 32′ Defrel. Nel st, 29′ Quagliarella Angoli: 5 a 4 per il Napoli .
Recupero: 2′ e 3′ .
Ammoniti: Ramirez, Diawara, Mario Rui, Rog, Vieira per gioco scorretto, Allan per proteste.
Var: 0.
Spettatori: 19835 di cui abbonati 17007 e paganti 2828 .
** I GOL **
– 11′ pt: Contropiede della Sampdoria che recupera palla al limite della propria area grazie a Quagliarella dopo un angolo del Napoli e arriva al tiro di Defrel, servito da Saponara, che lascia partire un missile all’incrocio imprendibile per Ospina.
– 32′ pt: Bereszynski mette in mezzo da destra, Quagliarella controlla e serve Defrel che batte Ospina grazie anche ad una deviazione involontaria di Albiol.
– 29′ st: Bereszynski mette in mezzo dal vertice di destra, Quagliarella inventa un colpo di tacco da favola che sorprende Ospina.

Napoli-Milan 3-2

Napoli (4-3-3): Ospina 5.5, Hysaj 6.5, Albiol 6, Koulibaly 6.5, Mario Rui 6.5 (27′ st Luperto 6), Allan 7, Hamsik 5.,5 (17′
st Mertens 6.5), Zielinski 7.5 (27′ st Diawara 6.5), Callejon 5.5, Milik 5.5, Insigne 6 (27 Karnezis, 22 Marfella, 2 Malcuit, 19 Maksimovic, 21 Chiriches, 30 Rog, 9 Verdi, 11 Ounas). All.:
Ancelotti 6.5.
Milan (4-3-3): G.Donnarumma 5.5, Calabria 6.5, Musacchio 5.5,
Romagnoli 6, Rodriguez 5.5, Kessie 5.5, Biglia 5 (12′ st Bakayoko 5.5), Bonaventura 6.5 (36′ st Cutrone sv), Suso 5, Higuain 5.5, Borini 6 (25′ st Laxalt 6) (25 Reina, 90 A.Donnarumma, 20 Abate, 33 Caldara, 5 Simic, 4 Mauri, 16 Bertolacci, 77 Halilovic, 7 Castillejo). All.: Gattuso 6.
Arbitro: Valeri di Roma 5,5.
Reti: nel pt 14′ Bonaventura; nel st 3′ Calabria, 8′ e 21′ Zielinski, 35′ Mertens.
Angoli: 5-1 per il Napoli.
Recupero: 3′ e 4′.
Var: 0.
Spettatori: 30 mila.
** I GOL **
– 14′ pt: Borini spostato a sinistra passa il pallone al centro per Bonaventura che irrompe e devia al volo insaccando con un tiro centrale che beffa Ospina.
– 4′ st: Suso spostato a destra trova con un passaggio rasoterra Calabria che con un tiro rasoterra in diagonale insacca.
– 8′ st: azione sulla destra di Milik il quale serve al centro Zielinski. Il polacco si libera di un avversario ed insacca con un rasoterra angolato.
– 21′: su calcio d’angolo battuto da Callejon la difesa rossonera devia e Zielinski colpisce il pallone al volo e lo manda in fondo alla rete.
– 35′ st: da Diawara ad Allan spostato a destra che piazza il pallone dalla parte opposta dove irrompe Mertens e lo spedisce in rete.