Otto del Napoli nella selezione Campania

piemo3

La Stampa

La Stampa

Il Littoriale

Il Littoriale

Otto calciatori del Napoli sono convocati nella selezione della Campania che, in maglia rossa, all’Ascarelli affronta il Piemonte. Vincono i piemontesi 3-2, con doppietta di Sallustro.

La formazione della Campania: Cavanna, Vincenzi, Innocenti, Vojak, Cirillo Giraud, Fontana, Benatti, Vojak II, Sallustro, Vandelli, Giraud III

Annunci

Bologna-Napoli 2-0

1931-32. Bologna-Napoli. La Stampa

1931-32. Bologna-Napoli. La Stampa

1931-32. Bologna-Napoli. Il Littoriale

1931-32. Bologna-Napoli. Il Littoriale

Serie A, 34. giornata

Napoli senza Fontana, Buscaglia e Sallustro. Il Bologna non ha Schiavio, capocannoniere del campionato con 25 gol. Il Napoli chiude con una sconfitta, la seconda consecutiva.

Bologna
Gianni; Monzeglio, Gasperi; Montesanto, Baldi, Martelli; Maini, Ottani, Bortolini, Fedullo, Reguzzoni. All.: Gyula Lelovics.
Napoli
Cavanna; Vincenzi, Innocenti; Colombari, Volante, Capuano; Benatti, Vojak I, Vojak II, Mihalic, Tansini. All.: Garbutt.
Arbitro: Melandri, di Genova
Reti: 15′ pt Bortolini, 40′ pt Ottani

I risultati (12 giugno 1932): Alessandria – Torino 1-1, Bologna – Napoli 2-0, Brescia – Roma 1-1, Genova – Pro Vercelli 2-1, Juventus – Fiorentina 2-2, Lazio – Modena 9-1, Milan – Casale 4-2, Pro Patria – Ambrosiana 1-1, Triestina – Bari 2-0

Classifica finale: Juventus 54; Bologna 50; Roma 40; Fiorentina e Milan 39; Alessandria e Ambrosiana 38; Torino 37; Napoli 35; Pro Patria 31; Genova 30; Casale 28; Lazio, Pro Vercelli e Triestina 27; Bari e Brescia 25; Modena 22.

Brescia-Napoli 1-0

1931-32. Brescia-Napoli 1-0. Il Littoriale

1931-32. Brescia-Napoli 1-0. Il Littoriale

1931-32. Brescia-Napoli 2-0. La Stampa

1931-32. Brescia-Napoli 2-0. La Stampa

Serie A, 33. giornata

Il Napoli perde e scivola al nono posto. Nell’assalto finale alla porta del Brescia, c’è un salvataggio sulla linea di Morselli dopo un tiro di Vojak I. Il Littoriale riferisce la notizia di un incontro fra i dirigenti del Napoli e l’allenatore ungherese della Pro Vercelli, Jozsef Nagy, al quale avrebbero offerto la panchina per la stagione successiva.

Brescia
Peruchetti; Gadaldi, Pasolini; Gasparini, Scaltriti, Morselli; Maffioli, Frisoni II, Gibertoni, Ranelli, Volpi. All.: Imre Schoffer.
Napoli: Cavanna; Vincenzi, Innocenti; Colombari, Volante, Buscaglia; Benatti, Vojak I, Vojak II, Mihalic, Tansini. All.: Garbutt.
Arbitro: Scarpi, di Dolo
Reti: 5′ pt Scaltriti

I risultati (5 giugno 1932): Ambrosiana – Juventus 2-4, Bari – Fiorentina 3-0, Bologna – Casale 4-2, Brescia – Napoli 1-0, Modena – Alessandria 2-1, Pro Patria – Genova 2-0, Pro Vercelli – Lazio 2-2, Roma – Milan 1-0, Torino – Triestina 1-1

Classifica: Juventus 53; Bologna 48; Roma 39; Fiorentina 38; Alessandria, Ambrosiana e Milan 37; Torino 36; Napoli 35; Pro Patria 30; Casale e Genova 28; Pro Vercelli 27; Bari, Lazio e Triestina 25; Brescia 24; Modena 22.

Nasce “Torrefazione Azzurra”, il primo bar-circolo

Torrefazione Azzurra

Torrefazione Azzurra

Il 4 giugno del 1932 viene inaugurato il primo vero circolo del tifo napoletano. Si chiama “Torrefazione Azzurra”, nasce all’angolo tra via Sanfelice e via Medina su ispirazione del giornalista Felice Scandone, a cui anni dopo verrà intitolata la piscina principale della città. Fu lui a suggerire a Pasquale Cataldo, proprietario di una tabaccheria in via Monteoliveto, di fronte al palazzo della Posta, di aprire un bar che fosse frequentato dai tifosi e che diventasse un centro sociale, “magari organizzando qualche trasferta”. All’inaugurazione partecipano i dirigenti del Napoli d’allora, tra cui Emilio Reale, Eugenio Coppola, Alfredo Maiorano, e molti giocatori come Sallustro, i fratelli Ghisi, Innocenti, De Martino, oltre a quasi tutti i giornalisti sportivi napoletani.

“Torrefazione Azzurra” ospitava una specchiera alla parete centrale e il risultato del Napoli veniva scritto con il gesso in tempo reale, anche quando giocava in trasferta, grazie alle conoscenze di Scandone, che organizzava un collegamento con i colleghi della redazione della “Gazzetta del Popolo” di Torino.

Il bar venne demolito il 21 ottobre 1953 nell’ambito delle operazione di ristrutturazione edilizia della città, il cosiddetto risanamento.

Napoli-Pro Patria 1-1

1931-32. Napoli-Pro Patria

1931-32. Napoli-Pro Patria

Serie A, 32. giornata

Ultima partita interna del campionato, il Napoli non riesce a vincere, privo di Sallustro Mihalic e Fontana.

Napoli
Cavanna; Vincenzi, Innocenti; Colombari, Volante, Boltri; Benatti, Vojak I, Vojak II, Bonivento, Tansini. All.: Garbutt
Pro Patria: 
Colombo I; Agosteo, Monza; Borsani, Dusi, Albertoni; Conti, Stella, Rossi, Cazzaniga, Dalfini. D.t.: Imre Janos Bekey. All.: Leopoldo Conti.
Arbitro: Gonani, di Ravenna
Reti: 37′ pt Innocenti, 41′ st Cazzaniga

I risultati (29 maggio 1932): Alessandria – Bologna 3-3, Casale – Triestina 0-1, Fiorentina – Modena 5-0, Genova – Roma 1-1, Juventus – Brescia 3-0, Lazio – Ambrosiana 2-2, Milan – Torino 6-1, Napoli – Pro Patria 1-1, Pro Vercelli – Bari 2-0

Classifica – Juventus 51; Bologna 46; Fiorentina 38; Alessandria, Ambrosiana, Milan e Roma 37; Napoli e Torino 35; Casale, Genova e Pro Patria 28; Pro Vercelli 26; Lazio e Triestina 24; Bari 23; Brescia 22; Modena 20

Genoa-Napoli 1-0

gena3132Serie A, 30. giornata

>Genoa
De Prà; Spigno, Gilardoni; Frisoni I, Burlando, Orlandini; Patri, Mazzoni, Esposto, Casanova, Levratto. All.: Burlando e Stabile.
Napoli: 
Cavanna; Vincenzi, Innocenti; Colombari, Volante, Fontana; Benatti, Vojak I, Sallustro, Bonivento, Tansini. All.: Garbutt.
Arbitro: Rovida, di Milano
Reti: 2′ s.t. Mazzoni

I risultati (22 maggio 1932): Alessandria-Pro Patria 6-1, Bari – Ambrosiana 0-0, Bologna – Brescia 6-1, Casale – Modena 4-0, Genova – Napoli 1-0, Lazio – Juventus 0-3, Milan – Triestina 1-1, Pro Vercelli-Fiorentina 1-0, Torino – Roma 2-1

Classifica – Juventus 47; Bologna 44; Fiorentina 36; Milan e Roma 35; Alessandria e Ambrosiana 34; Torino 33; Napoli 32; Casale 28; Genova 27; Pro Patria 25; Pro Vercelli 24; Laio 23; Bari 22; Triestina 21; Brescia e Modena 20.