Il caso Higuain in Coppa America

La finale di Coppa America, Cile-Argentina, diventa un caso per Gonzalo Higuain, che aveva segnato contro Giamaica e Paraguay nel corso del torneo. Inizialmente in panchina, Higuain viene mandato in campo sullo 0-0 dal ct Martino a 15′ dalla fine. Quando mancano appena 20 secondi al termine, grossa occasione per lui a porta spalancata su assist di Lavezzi. Higuain arriva sul pallone leggermente in ritardo e mette fuori.

Un’occasione che a molti ricorda quella avuta un anno fa nella finale mondiale contro la Germania. Ai supplementari nulla succede e si va ai rigori. Continua a leggere

Il matrimonio di Mertens

Il matrimonio di Mertens e la sua Katrin

Il matrimonio di Mertens e la sua Katrin

Dries Mertens sposa la sua fidanzata storica Katrin Kerkhofs nella loro città natale, a Lovanio, in Belgio, nel cuore delle Fiandre, 30 chilometri da Bruxelles. Al matrimonio erano presenti anche i suoi compagni di Nazionale Simon Mignolet (portiere del Liverpool) e il centrocampista dello Zenit San Pietroburgo Axel Witsel. Katrin è compagna dell’ala azzurra da una vita e in passato si è resa protagonista di uno scivolone che non lasciò strascichi solo per le scuse repentine che arrivarono il giorno dopo. Sul proprio blog personale julietsjourney.com (nome dedicato alla cagnolina della coppia) la Kerkhofs definì nell’agosto del 2014 Napoli “una delle città più sottovalutate d’Europa dalle grandi bellezze e se ti metti alle spalle il caos e l’odore di immondizia potrai passare dei fantastici momenti”. Non solo, sottolineò anche la presenza invasiva del racket e della camorra (“per i napoletani è normale, da turisti non ve ne accorgerete neppure”). Le polemiche non fecero in tempo ad esplodere grazie alle veloci scuse della ragazza che rettificò quanto detto “parole fraintendibili, la mia intenzione era quella di dare risalto in maniera positiva alla città di Napoli, una città difficile, piena di contraddizioni, ma come accade per le persone, devi conoscere la sua storia per capirla”. Katrin in realtà di Napoli si è innamorata tanto da lodare a più riprese la generosità dei napoletani che hanno una “mentalità straordinaria: vi accorgerete quanto sono orgogliosi di aiutarvi”.

Il selfie dello sposo Mertens e la sua Katrin dopo il matrimonio

Il selfie dello sposo Mertens e la sua Katrin dopo il matrimonio

Hamsik in gol con la Slovacchia

Il 12 giugno Mertens gioca il primo tempo di Galles-Belgio 1-0, gara di qualificazione agli Europei: esce al 46′.

Il 14 giugno Hamsik gioca 80 minuti in Slovacchia-Macedonia che finisce 2-1. Marek segna anche un gol. In Lituania-Svizzera 1-2 Inler resta in campo per 56 minuti.

Il 16 giugno, nell’amichevole persa dall’Italia 1-0 a Ginevra con il Portogallo, Gabbiadini entra al 65′.

“Gli infami”

INFAMI. Basta una parola per i due striscioni esposti ieri all’Olimpico. Infami gli striscioni, infami quelli che li hanno pensati, scritti ed esposti. Perché evidentemente non bastava un tifoso del Napoli morto ammazzato, morto dopo quasi due mesi di coma. Bisognava anche camminare sulla sua memoria, usare un morto per far male ai vivi. A sua madre, in particolare. Mai nominata, perché anche i peggiori infami conoscono il codice. ‘Che cosa triste: lucri sul funerale con libri e interviste’. ‘C’è chi piange un figlio con dolore e moralità e chi ne fa un business senza dignità’.
Continua a leggere

Roma-Napoli 1-0

Serie A, 29. giornata

Si gioca il sabato di Pasqua, partita alle 12.30 per motivi di ordine pubblico. E’ la prima volta che il Napoli gioca in casa della Roma dopo l’omicidio di Ciro Esposito. Arriva la quarta sconfitta in trasferta consecutiva. Il Napoli crolla al sesto posto. Eppure il Napoli crea più occasioni. Recriminazione per la mancata espulsione di De Rossi al 16′: già ammonito, colpisce la palla con una mano. Rientra Insigne dopo cinque mesi. Bruttissimo il contorno alla partita. La curva Sud esibisce uno striscione contro Antonella Leardi, madre di Ciro Esposito, e una scritta di solidarietà a Daniele De Santis, l’uomo accusato di aver sparato a Ciro il 3 maggio 2014.
Continua a leggere