Napoli-Crotone 2-1

Napoli (4-3-3): Reina 6, Hysaj 6.5, Albiol 6.5, Koulibaly 6, Mario Rui 7, Allan 6.5 (32′ st Rog sv), Jorginho 6.5, Zielinski 6.5, Callejon 6.5, Milik 6.5 (22′ st Mertens 6), Insigne 7 (30′ st Hamsik sv). (1 Rafael, 22 Sepe, 11 Maggio, 19 Milic, 62 Tonelli, 23 Ghoulam, 42 Diawara, 37 Ounas, 27 Machach.). All.:
Sarri 6.5.
Crotone (4-3-3): Cordaz 6.5, Faraoni 5, Ceccherini 5.5,
Capuano 5, Martella 5, Rodhen 5.5 (1′ st Stoian 5), Mandragora 5.5, Barberis 5.5, Trotta 5 (19′ st Tumminello 6.5), Simy 5, Nalini 5 (13′ st Ricci 5.5). (3 Festa, 31 Sampirisi, 93 Ajeti, 34 Simic, 20 Pavlovic, 13 Izco, 21 Zanellato, 89 Crociata, 19 Diaby). All.: Zenga 5.
Arbitro: Banti di Livorno 6.5.
Reti: nel pt 22′ Milik, 32′ Callejon; nel st 45′ Tumminello.
Angoli: 9-6 per il Crotone.
Recupero: 0′ e 3′.
Var: 0.
Spettatori: 50 mila.
***I GOL:
– 22′ pt: Insigne si libera sulla sinistra e serve con un traversone Milik liberatosi dalla parte opposta e lasciato troppo libero da Capuano. Il polacco colpisce di testa e manda il pallone a insaccarsi dalla parte opposta.
– 32′ pt: Insigne spostato a sinistra piazza un cross dalla parte opposta dove sul secondo palo irrompe Callejon che anticipa Martella e spinge il pallone in fondo alla rete.
– 45′ st: Martella da sinistra lamcia in diagonale Tumminello che dal limite dell’area di rigore fa partire un rasoterra che s’insacca alla destra di Reina.

Sampdoria-Napoli 0-2

Sampdoria(4-3-1-2): Belec 6.5, Bereszynski 6, Ferrari 6, Andersen 6.5, Regini 6 (36′ st Strinic sv), Linetty 5, Torreira 5.5, Praet 5.5, Ramirez 5.5, Caprari 5.5 (24′ st Zapata 5), Kownacki 6 (42′ st Alvarez sv). (2 Viviano, 92 Tozzo, 7 Sala, 14 Stijepovic, 21 Verre, 26 Silvestre, 28 Capezzi). All.: Giampaolo 6.
Napoli(4-3-3): Reina 6, Hysaj 6.5, Albiol 7, Koulibaly 7.5,
Mario Rui 6.5, Allan 6.5 (36′ st Rog sv), Jorginho 6.5,
Zielinski 6.5, Callejon 5 (22′ st Hamsik 6), Mertens 6 (26′ st Milik 7), Insigne 6.5. (1 Rafael, 22 Sepe, 11 Maggio, 18 Do Nascimento, 19 Milic, 30 Rog, 31 Ghoulam, 42 Diawara, 62 Tonelli). All.: Sarri 6.5.
Arbitro: Gavillucci di Latina 6.
Reti: nel st 27′ Milik, 35′ Albiol.
Angoli: 12-3 per il Napoli.
Recupero: 1′ e 6′.
Ammoniti: Ramirez, Hamsik, LInetty per gioco scorretto, Milik per comportamento non regolamentare.
Var: 0.
Spettatori: 19.250
Note:gara sospeso per 3′ dall’arbitro per cori di discriminazione territoriale da parte dei tifosi della Sampdoria.
** I GOL **
-27′ st: Milik dal limite lascia partire una conclusione di sinistro che si infila all’incrocio.
– 35′ st: angolo da sinistra di Mario Rui, Albiol stacca di testa e batte Belec.

 

I risultati

a Bergamo: Atalanta-Milan 1-1
a Benevento: Benevento-Genoa 1-0 (ieri) a Bologna: Bologna-Chievo 1-2 a Crotone: Crotone-Lazio 2-2 a Firenze: Fiorentina-Cagliari 0-1 a Milano: Inter-Sassuolo 1-2 (ieri) a Roma: Roma-Juventus 0-0 a Genova: Sampdoria-Napoli 0-2 a Torino: Torino-Spal 2-1 a Verona: Verona-Udinese 0-1.

La classifica:

Genoa-Napoli 2-3

2017-18. Genoa-Napoli 2-3. L’esultanza di Mertens dopo i gol

Serie A, 10. giornata, turno infrasettimanale

Il Napoli torna a vincere seppur soffrendo dopo aver dominato per un’ora. Si riprende la testa della classifica, dove si era sistemata l’Inter la sera prima grazie al successo nell’anticipo. Mertens due gol gioiello: una punizione e poi uno stop-tiro concepito in 68 centesimi di secondo dopo lancio di Diawara. Il 3-1 è mezzo suo: su un tiro-cross la deviazione di Zukanovic. Sarri, a fine partita a Sky: “Il sarrismo è una filosofia ultraterrena? Mi sa che mi state prendendo per il culo”.  Continua a leggere

Milik apre al prestito al Chievo

“Prestito al Chievo Verona a gennaio? Ci penso: decideremo in accordo con la società nel mese di dicembre, quando sarò integro dal punto di vista fisico”. Così Arek Milik ai microfoni della tv polacca WP non esclude la possibilità di trasferirsi nella prossima sessione di mercato. “Per ora non c’è una data precisa per il rientro in campo, alcuni dicono febbraio, ma io non ho fretta… L’importante è che il peggio sia passato e che la riabilitazione proceda bene”, ha detto il polacco.

Napoli-Cagliari 3-0

2017-18. Napoli-Cagliari 3-0. Da soli in testa. La festa di Reina Mertens Insigne

7. giornata. Si gioca alle 12,30. Il Napoli vince per la prima volta nella sua storia le prime sette partite di campionato. Ha già segnato 25 gol. Vince questa partita con il 73% di possesso palla e con quattro giocatori che toccano il pallone per più di 100 volte. L’efficacia si sposa alla bellezza. Resta da solo in testa alla classifica dopo un anno grazie al pareggio serale. Hamsik è a un solo gol dal record di reti di Maradona in maglia azzurra.

Napoli-Cagliari 3-0 (2-0)
NAPOLI (4-3-3): Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam (40′ st Mario Rui), Allan (33′ st Ounas), Jorginho, Hamsik, Callejon (25′ st Rog), Mertens, Insigne. (A disp.: Sepe, Rafael, Maggio, Maksimovic, Chiriches, Diawara, Zielinski, Leandrinho, Giaccherini). All.: Sarri. Continua a leggere