Fabian Ruiz campione d’Europa

La Spagna under 21 batte la Germania 2-1 in finale agli Europei, a Udine. Il primo dei due gol è segnato da Fabian Ruiz con un sinistro da fuori area. Fabian viene eletto miglior giocatore del torneo. Per lui anche un assist in semifinale contro la Francia, un gol alla Polonia del girone.

Nell’Italia ha giocato tre partite da titolare Meret, che ha subito un gol con la Spagna (tiro a giro di Ceballos), uno con la Polonia, uno con il Belgio.

Le foto

 

I napoletani in Coppa d’Africa

Sono due I napoletani convocati per la Coppa d’Africa che si gioca per la prima volta in estate: Koulibaly nel Senegal e Ounas nell’Algeria. Ghoulam ha rinunciato alla chiamata dell’Algeria per non saltare il ritiro dopo l’infortunio della stagione precedente.

Koulibaly debutta il 23 giugno contro la Tanzania, il 27 giugno gioca contro l’Algeria e il 1 luglio contro il Kenya. Poi l’eliminazione diretta: il 5 luglio contro l’Uganda negli ottavi (ammonito), il 10 luglio contro il Benin ai quarti, il 14 luglio contro la Tunisia in semifinale. Gioca sempre da titolare e per tutti i 90 minuti. Ma in semifinale viene ammonito per un fallo di mano ed essendo già in diffida è costretto a saltare per squalifica la finale.

Ounas salta le prime due partite contro Kenya e Senegal. Il 1 luglio esordisce contro la Tanzania da titolare, gioca 74 minuti, segna 2 gol e poi lascia il posto a Mahrez. Negli ottavi il 7 luglio contro la Guinea al 77’ al posto di Belloli e segna. Nei quarti l’11 luglio contro la Costa d’Avorio entra a 4’ dalla fine al posto di Mahrez, gioca i supplementari e segna il suo rigore nella serie vincente. Il 14 luglio nella semifinale con la Nigeria resta in panchina. Il 20 luglio in finale contro il Senegal…

le foto

 

I napoletani in Coppa America

Per la Coppa America che si gioca in Brasile sono convocati Allan dal Brasile e Ospina dalla Colombia. Durante il torneo si stringe la trattativa per il colombiano James Rodriguez, tornato al Real Madrid dopo il prestito al Bayern.

Allan gioca gli ultimi 20 minuti al posto di Casemiro contro il Perù nella terza partita del girone. È titolare per 70 minuti ai quarti di finale contro il Paraguay. Entra negli ultimi 8 minuti al posto di Gabriel Jesus in semifinale contro l’Argentina. Gioca l’ultimo minuto al posto di Everton in finale contro il Perù.

Ospina gioca titolare nelle partite vinte contro Argentina e Qatar. Salta la partita contro il Paraguay per tornare a casa da suo padre ammalato. Rientra nei quarti di finale, persi ai rigori contro il Cile. La Colombia viene eliminata senza aver subito neppure un gol. Il 12 luglio muore suo padre.

Bologna-Napoli 3-2

Serie A, 38. e ultima giornata di campionato

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Lyanco, Danilo, Dijks; Dzemaili (38′ st Destro), Pulgar; Orsolini, Soriano (38′ st Svanberg), Palacio (41′ st Palacio); Santander. A disposizione: Santurro, Da Costa, Calabresi, Paz, Helander, Corbo, Nagy. Krejci, Valencia, Falcinelli. All.: Mihajlovic.

NAPOLI (4-4-2): Karnezis; Malcuit, Albiol, Luperto, Ghoulam; Verdi (19′ st Callejon), Zielinski, Fabian Ruiz, Insigne (18′ st Mertens); Milik, Younes (39′ st Gaetano). A disposizione: Meret, D’Andrea, Hysaj, Zedadka, Maksimovic. All.: Ancelotti.

ARBITRO: Di Paolo di Avezzano.
MARCATORI: 43′ pt Santander (B), 45′ pt Dzemaili (B), 12′ st Ghoulam (N), 32′ st Mertens (N), 43′ st Santander (B)
NOTE: Ammoniti: Zielinski (N). Recupero: 5′ st

Risultati: Fiorentina-Genoa 0-0; Frosinone-Chievo 0-0; Cagliari-Udinese 1-2; Roma-Parma 2-1; Inter-Empoli 2-1; Sampdoria-Juventus 2-0; Spal-Milan 2-3; Atalanta-Sassuolo 3-1; Bologna-Napoli 3-2; Torino-Lazio 3-1.

Classifica: Juventus 90, Napoli 79, Atalanta 69, Inter 69, Milan 68, Roma 66, Torino 63, Lazio 59, Sampdoria e Bologna 44, Udinese e Sassuolo 43, Spal 42, Fiorentina Cagliari Parma 41, Genoa 38, Empoli 38, Frosinone 25, Chievo 17.

Torino-Napoli 1-3

TORINO (3-5-2): Sirigu 6, Izzo 5, N’Koulou 5.5, Moretti 5, Berenguer 5.5, Baselli 5 (42′ st Edera sv), Rincon 6, Meité 5.5
(17′ st Soriano 5), Aina 5.5 (32′ st Parigini sv), Zaza 5, Belotti 5.5. (1 Ichazo, 25 Rosati, 7 Lukic, 19 Damascan, 30 Djidji, 36 Bremer). All.: Mazzarri 5.
NAPOLI (4-2-3-1): Ospina 6, Hysai 6, Albiol 6, Koulibaly 6.5,
Luperto 5.5 (29′ st Maksimovic 6), Rog 6 (17′ st Allan 6.5),
Hamsik 6.5, Callejon 6.5, Insigne 7.5, Verdi 6.5 (9′ st Zielinski 7), Mertens 7. (22 D’Andrea, 27 Karnezis, 2 Malcuit, 6 Mario Rui, 8 Ruiz, 42 Diawara, 99 Milik). All.: Ancelotti 7.
Arbitro: Irrati 6.
Reti: nel pt, 4′ Insigne, 20′ Verdi; nel st 6′ Belotti (rig.), 14′ Insigne.
Angoli: 6 a 4 per il Napoli.
Recupero: 2′ e 5′.
Ammoniti: Koulibaly, Rog, Rincon, Albiol e Izzo per gioco scorretto.
Var: 0.
Spettatori: 24.000 circa
** I GOL **
– 4′ pt: cross dalla sinistra di Luperto, Moretti sbaglia il rinvio e colpisce N’Koulou. Il rimbalzo favorisce Insigne che di prima intenzione insacca sotto la traversa.
– 20′ pt: progressione centrale di Verdi che allarga per Mertens e prosegue il taglio verso la porta. Il belga è bravissimo a servirlo al centro dell’area, altrettanto Verdi a superare Sirigu di sinistro.
– 6′ st: Berenguer viene steso in area da Luperto, per Irrati è rigore. Belotti dal dischetto spiazza Ospina calciando alla sinistra del portiere.
– 14′ st: grave errore di Izzo a centrocampo che si fa rubare palla da Hamsik. Lo slovacco lancia per Callejon che entra in area e colpisce il palo. Sulla ribattuta Insigne è il più lesto di tutti a ribattere in rete

Stella Rossa Belgrado-Napoli 0-0

Stella Rossa (4-2-3-1): Borjan 6, Stojkovic 6.5, Degenec 6, Savic 6, Rodic 6.5, Jovicic 5.5 (10′ st Jovancic 6.5), Krsticic 5.5, Ben Nabouhane 5.5, Causic 5, Marin 6 (41′ st Simic sv), Boakye 5 (35′ st Pavkov). (1 Popovic, 11 Ebecilio, 15 Babic, 77 Gobeljic). All.: Milojevic 6.
Napoli (4-4-2): Ospina 6, Hysaj 5.5, Albiol 6, Koulibaly 6, Mario Rui 5, Callejon 5.5 (21′ st Ounas 5), Allan 5 (15′ st Mertens 5), Ruiz 6.5, Zielinski 6 (29′ st Hamsik sv), Milik 6, Insigne 6. (27 Karnezis, 19 Maksimovic, 13 Luperto, 30 Rog).
All.: Ancelotti 6.
Arbitro: Marciniak (Polonia) 7.
Angoli: 8-6 per la Stella Rossa.
Recupero: 0′ e 4′.
Ammoniti: Allan, Albiol, Milik e Mario Rui per gioco scorretto, Krsticic per proteste, Degenec per comportamento non regolamentare.
Spettatori: 52 mila circa.

Napoli-Fiorentina 1-0

Napoli (4-3-3): Karnezis 6.5, Hysaj 6, Maksimovic 6, Koulibaly 7, Mario Rui 5.5, Allan 6.5, Hamsik 5.5, Zielinski 5.5, Callejon 6 (25′ st Ounas 6), Mertens 5 (11′ st Milik 6.5),
Insigne 6 (35′ st Rog sv). (25 Ospina, 2 Malcuit, 33 Albiol, 13 Luperto, 42 Diawara, 8 Fabian Ruiz, 9 Verdi). All. Ancelotti 6.
Fiorentina (4-3-3): Dragowski 6; Milenkovic 6, Pezzella 5, Vitor Hugo 6.5, Biraghi 6, Benassi 6 (34′ st Pjaca sv), Veretout 5.5 (19′ st Edimilson Fernandes 5.5), Gerson 5.5 (15′ st Dabo 5.5), Chiesa 6, Simeone 5, Eysseric 6. (67 Ghidotti, 5 Ceccherini, 34 Diks, 16 Hancko, 2 Laurini, 6 Norgaard, 11 Mirallas, 28 Vlahovic). All.: Pioli 6.
Arbitro: Fabbri 6
Reti: nel st al 33′ Insigne.
Angoli: 10 a 3 per il Napoli.
Recupero: 0′ e 4′.
Ammoniti: Chiesa, Zielinski, Pezzella, Eysseric per gioco falloso.
Var: 0.
Spettatori: 20.000 circa.
** Il GOL **
– al 33′ st Milik pennella un assist preciso al centro dell’area per Insigne, che brucia Pezzella in velocità e batte Dragowksi in uscita.

Sampdoria-Napoli 3-0

Sampdoria (4-3-1-2): Audero 6, Bereszynski 6,5, Tonelli 7, Andersen 7, Murru 6,5 (14′ st Sala 6), Linetty 6,5, Ekdal 6 (38′ st Vieira), Barreto 6,5, Saponara 6,5 (37′ st Ramirez 5,5), Quagliarella 7.5, Defrel 8 (33 Cabral, 72 Belec, 14 Jankto, 15 Colley, 17 Caprari, 22 Tavares, 25 Ferrari, 95 Rolando, 99 Kownacki). All.: Giampaolo 7.
Napoli (4-3-3): Ospina 5, Hysaj 5,5, Albiol 5,5, Koulibaly 6, Mario Rui 5,5, Allan 6, Diawara 6 (26′ st Rog 5,5), Zielinski 6, Verdi 5 (1′ st Ounas 6), Milik 5, Insigne 5 (1′ st Mertens 5,5).
(22 D’Andrea, 27 Karnezis, 2 Malcuit, 7 Callejon, 8 Ruiz, 13 Luperto, 17 Hamsik, 19 Maksimovic, 21 Chiriches). All. Ancelotti 5,5
Arbitro: Massa di Imperia 5,5.
Reti: nel pt 11′, 32′ Defrel. Nel st, 29′ Quagliarella Angoli: 5 a 4 per il Napoli .
Recupero: 2′ e 3′ .
Ammoniti: Ramirez, Diawara, Mario Rui, Rog, Vieira per gioco scorretto, Allan per proteste.
Var: 0.
Spettatori: 19835 di cui abbonati 17007 e paganti 2828 .
** I GOL **
– 11′ pt: Contropiede della Sampdoria che recupera palla al limite della propria area grazie a Quagliarella dopo un angolo del Napoli e arriva al tiro di Defrel, servito da Saponara, che lascia partire un missile all’incrocio imprendibile per Ospina.
– 32′ pt: Bereszynski mette in mezzo da destra, Quagliarella controlla e serve Defrel che batte Ospina grazie anche ad una deviazione involontaria di Albiol.
– 29′ st: Bereszynski mette in mezzo dal vertice di destra, Quagliarella inventa un colpo di tacco da favola che sorprende Ospina.

Napoli-Milan 3-2

Napoli (4-3-3): Ospina 5.5, Hysaj 6.5, Albiol 6, Koulibaly 6.5, Mario Rui 6.5 (27′ st Luperto 6), Allan 7, Hamsik 5.,5 (17′
st Mertens 6.5), Zielinski 7.5 (27′ st Diawara 6.5), Callejon 5.5, Milik 5.5, Insigne 6 (27 Karnezis, 22 Marfella, 2 Malcuit, 19 Maksimovic, 21 Chiriches, 30 Rog, 9 Verdi, 11 Ounas). All.:
Ancelotti 6.5.
Milan (4-3-3): G.Donnarumma 5.5, Calabria 6.5, Musacchio 5.5,
Romagnoli 6, Rodriguez 5.5, Kessie 5.5, Biglia 5 (12′ st Bakayoko 5.5), Bonaventura 6.5 (36′ st Cutrone sv), Suso 5, Higuain 5.5, Borini 6 (25′ st Laxalt 6) (25 Reina, 90 A.Donnarumma, 20 Abate, 33 Caldara, 5 Simic, 4 Mauri, 16 Bertolacci, 77 Halilovic, 7 Castillejo). All.: Gattuso 6.
Arbitro: Valeri di Roma 5,5.
Reti: nel pt 14′ Bonaventura; nel st 3′ Calabria, 8′ e 21′ Zielinski, 35′ Mertens.
Angoli: 5-1 per il Napoli.
Recupero: 3′ e 4′.
Var: 0.
Spettatori: 30 mila.
** I GOL **
– 14′ pt: Borini spostato a sinistra passa il pallone al centro per Bonaventura che irrompe e devia al volo insaccando con un tiro centrale che beffa Ospina.
– 4′ st: Suso spostato a destra trova con un passaggio rasoterra Calabria che con un tiro rasoterra in diagonale insacca.
– 8′ st: azione sulla destra di Milik il quale serve al centro Zielinski. Il polacco si libera di un avversario ed insacca con un rasoterra angolato.
– 21′: su calcio d’angolo battuto da Callejon la difesa rossonera devia e Zielinski colpisce il pallone al volo e lo manda in fondo alla rete.
– 35′ st: da Diawara ad Allan spostato a destra che piazza il pallone dalla parte opposta dove irrompe Mertens e lo spedisce in rete.

Lazio-Napoli 1-2

Prima giornata di Serie A, in anticipo al sabato sera. E’ la prima partita che viene trasmessa in diretta sulla nuova piattaforma in streaming Dazn: polemiche per il ritardo del segnale e il buffering. Annullato un gol a Milik sull’1-0 per la Lazio dopo revisione alla Var: fallo di Koulibaly su Radu. Nel finale un palo di Acerbi per la Lazio.

LAZIO (3-5-1-1) Strakosha; Luiz Felipe (dal 1′ s.t. Bastos), Acerbi, Radu; Marusic, Parolo (dal 44′ s.t. Cataldi), Badelj (dal 23′ s.t. Correa), Milinkovic, Caceres; Luis Alberto; Immobile. (Guerrieri, Proto, Wallace, Basta, Durmisi, Jordao, Murgia, Caicedo, Rossi). All. S. Inzaghi.
NAPOLI (4-3-3) Karnezis; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Hamsik (dal 25′ s.t. Diawara), Zielinski (dal 40′ s.t. Rog); Callejon, Milik, Insigne (dal 31′ s.t. Mertens). (Ospina, Marfella, Maksimovic, Chiriches, Malcuit, Luperto, F. Ruiz, Ounas, Verdi). All. Ancelotti.
ARBITRO Banti.
MARCATORI Immobile (L) al 25′, Milik al 47′ p.t.; Insigne (N) al 14′ s.t.
NOTE nessun ammonito o espulso.

la sintesi

le immagini