Napoli-Gimnasia La Plata 2-2

Amichevole

gimnasia

I giornali dell’epoca chiamano la squadra argentina, in torunée in Europa, prima La Plata, poi River Plata. In realtà si tratta del Gimnasia y Esgrima La Plata, in quel momento al decimo posto nel loro campionato, ma campioni nel 1929: sono reduci da una tournée in Cecoslovacchia, in Austria e da un 3-3 con l’Ambrosiana Inter. Ventidue partite giocate, undici vinte e 6 perse. Più tardi la squadra sarebbe stata conosciuta come “El Expreso”. Fu il primo club argentino non di Buenos Aires a competere in Europa. Per la torunée venne rinforzato dal portiere Juan Botasso del Racing Avellaneda, numero 1 dell’Argentina nella finale dei Mondiali del 1930 contro gli Stati Uniti.

Minella colpisce Garbutt, che chiede al Napoli di comprarlo.

river

Napoli: Cavanna, Vincenzi, Innocenti, De Martino, Roggia (1′ st Colombari), Fontana, Buscaglia, Vojak, Sallustro, Mihalic, Fenili (1′ st Sallustro II).
River Plate: Botasso, Delovo, Conti, Rusciti, Minella, Belli, Curell, Diaz, Naon, De Maria, Morgada.
Reti: 11′ pt autogol Belli, 18′ pt Naon, 11′ st Mihalic, nel finale il 2-2 di José Minella

 

Annunci