Brescia-Napoli 1-1

Serie A, 7. giornata

Campo pesante per la pioggia della mattinata e pioggerellina durante la prima parte della partita. Brescia in maglia rossa. Il Napoli avrebbe meritato la vittoria, scrive il Littoriale. La Stampa è di parere opposto: scrive di attacco deludente e che il Napoli deve il pareggio alla sua magnifica difesa. Il Corriere della sera riferisce che Sallustro segna approfittando dello sbandamento della difesa, giacché il portiere Peruchetti era a terra. Dopo quattro partite da titolare, Alfieri viene sostituito in porta da Marietti e destinato alla squadra B che va a giocare il suo campionato contro il Piloro. Buscaglia ancora escluso dopo i provvedimenti disciplinari seguiti ala partita con il Bologna.

i titoli

le formazioni
Brescia: Peruchetti; Gasparini, Duo; Frisoni I, Valenti, Provaglio; Dusi, Reggiani, Locatelli, Bianchi, Giuliani. All.: Hlavay
Napoli: Marietti; Vincenzi, Castello; Colombari, Bedendo, Rivolta; Benatti, Vojak, Sallustro, Rossetti, Buscaglia. All.: Garbutt.
Arbitro: Zorzi di Venezia
Reti: p.t. Dusi 23′ Sallustro 40′

I risultati. Bologna – Roma 1-0, Brescia – Napoli 1-1, Casale – Torino 3-2, Juventus – Triestina 1-1, Lazio – Genoa 3-2, Livorno – Ambrosiana 2-2, Milan – Padova 2-2, Palermo – Alessandria 2-1, Pro Vercelli-Fiorentina 7-2.
Classifica. Ambrosiana e Juventus 11; Bologna e Triestina 9; Lazio e Milan 8; Alessandria, Palermo, Pro Vercelli e Roma 7; Brescia, Casale, Fiorentina e Padova 6; Livorno e Napoli 5; Genoa e Torino 4.

Annunci

Napoli-Brescia 1-1

Amichevole
giovedì 11 maggio

1932-33. Napoli-Brescia 1-1

1932-33. Napoli-Brescia 1-1

Il campionato è fermo dal 30 aprile al 21 maggio. Il Napoli scarta l’ipotesi di una turné in Sicilia perché i calciatori chiedono qualche giorno di riposo con le famiglie. L’amichevole con il Brescia è il momento in cui la squadra si ritrova. Cavanna non gioca perché reduce da un infortunio con la nazionale B a Praga. Sallustro viene tenuto a riposo. Il brasiliano Barlotti è tornato polemicamente in Brasile. Gli altri tre nuovi acquisti non brillano. Alla fine del primo tempo la squadra viene fischiata. Dalla cronaca del Littoriale si evince anche quanto fosse difficile il lavoro per Garbutt nell’ambiente napoletano.

“Con una di quelle decisioni che il pubblico non riesce a capire, il tecnico del Napoli ha sostituito nel secondo tempo cioè quando il Napoli perdeva per uno a zero sia Vincenzi che aveva pressoché da solo mantenuta in piedi tutta la barca barcollante sotto l’infierire di Mestroni e compagni, che Colombari. Sallustro poi non scendeva addirittura in campo: ci si dice che ciò sia stato fatto per mantenere freschi i giuocatori… Argomento molto debole, quando si pensi che il campionato non ripiglia che tra otto giorni”.

Questo il giudizio invece sui tre nuovi brasiliani

“Il Napoli in complesso ha fallito la prova e con la squadra l’hanno pressoché fallita i tre reduci dal Brasile, allineati per l’occasione: Goliardo ha giuocato meglio contro il Novara; è stato lento, si è attardato sulla palla, e specialmente nel giuoco alto non ha mai imposto la sua personalità e la sua padronanza sulla palla; padronanza che pure rappresenta una delle doti più belle dell’ex centro sostegno; e Santillo, che invece è stato il migliore dei tre ed ha dimostrato di avere migliorato ed ha sfoggiato ottimi rimandi e una rispettabilissima dote di coraggio. Ragusa infine trascurato per 85 minuti della partita ha fatto ben poco e non ha avuto il tempo necessario per dimostrare la sua abilità”.

NAPOLI
Marietti; Vincenzi (1′ st Castello), Santillo, Colombari (1′ st Fontana), Goliardo, Boltri; Ragusa, Gravisi, Vojak, Ranelli, Ferraris.
BRESCIA
Perrucchetti, Cadaldo, Bonometti; Frisoni, Scaltriti, Braga (Gibertoni), Patuzzi, Mesrone, Locatelli, Bianchi, Correnti.
Le reti: 31′ pt Scaltriti, 10′ st Vojak.

Napoli-Brescia 1-2

1932-33. Napoli-Brescia 1-2

1932-33. Napoli-Brescia 1-2

Amichevole di Piedigrotta contro il Brescia, neopromosso in serie A. Mancano i fratelli Vojak convalescenti, fuori Buscaglia. Arriva in città Colombari, convocato dalla società dopo il braccio di ferro per l’ingaggio, e siede in tribuna. Dopo 2 minuti Ferraris esce perché si lacera le labbra cadendo con la faccia sul terreno. Napoli in maglia rossa. Al 22′ gol annullato a Bonardi per fuorigioco.

Napoli: Cavanna, Vincenzi, Innocenti; Fontana, Bedendo, Boltri; Benatti, Ranelli, Sallustro, Gravisi, Ferraris (2′ pt Giraud III). All.: Garbutt.

Brescia: Morandi (1′ st Perucchetti), Bonometti, Gasperini; Frisoni, Cominelli, Morselli; Patucci, Braga, Piani, Mestroni, Bonardi.All.: Gyorgy Hlaway.

Le reti: 29′ pt Maestroni, ? st Sallustro, 32′ st Patucci

Brescia-Napoli 1-0

1931-32. Brescia-Napoli 1-0. Il Littoriale

1931-32. Brescia-Napoli 1-0. Il Littoriale

1931-32. Brescia-Napoli 2-0. La Stampa

1931-32. Brescia-Napoli 2-0. La Stampa

Serie A, 33. giornata

Il Napoli perde e scivola al nono posto. Nell’assalto finale alla porta del Brescia, c’è un salvataggio sulla linea di Morselli dopo un tiro di Vojak I. Il Littoriale riferisce la notizia di un incontro fra i dirigenti del Napoli e l’allenatore ungherese della Pro Vercelli, Jozsef Nagy, al quale avrebbero offerto la panchina per la stagione successiva.

Brescia
Peruchetti; Gadaldi, Pasolini; Gasparini, Scaltriti, Morselli; Maffioli, Frisoni II, Gibertoni, Ranelli, Volpi. All.: Imre Schoffer.
Napoli: Cavanna; Vincenzi, Innocenti; Colombari, Volante, Buscaglia; Benatti, Vojak I, Vojak II, Mihalic, Tansini. All.: Garbutt.
Arbitro: Scarpi, di Dolo
Reti: 5′ pt Scaltriti

I risultati (5 giugno 1932): Ambrosiana – Juventus 2-4, Bari – Fiorentina 3-0, Bologna – Casale 4-2, Brescia – Napoli 1-0, Modena – Alessandria 2-1, Pro Patria – Genova 2-0, Pro Vercelli – Lazio 2-2, Roma – Milan 1-0, Torino – Triestina 1-1

Classifica: Juventus 53; Bologna 48; Roma 39; Fiorentina 38; Alessandria, Ambrosiana e Milan 37; Torino 36; Napoli 35; Pro Patria 30; Casale e Genova 28; Pro Vercelli 27; Bari, Lazio e Triestina 25; Brescia 24; Modena 22.

Napoli-Brescia 1-1

napbres3132

Il Littoriale

Il Littoriale

Serie A, 16. giornata

Rientra Sallustro ma arriva il terzo pareggio consecutivo per il Napoli, ottenuto in rimonta a 4 secondi dalla fine. Il via alle 14 e 45. In tribuna il principe ereditario di Piemonte. Il Napoli dirama un comunicato con il quale rende noto che i calciatori sono stati multati per scarso rendimento.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

NAPOLI
Cavanna; Vincenzi, Innocenti; Colombari, Volante, Buscaglia; Benatti, Vojak I, Sallustro, Mihalic, Tansini. All.: Garbutt
BRESCIA 
Morandi; Gadaldi, Pasolini; Gasparini, Braga, Morselli; Maffioli, Bossini, Ranelli, Baiguera, Volpi. All.: Schoffer
ArbitroBeretta di Novara
Reti: nel s.t. Volpi al 5′, Benatti al 45′

I risultati (17 gennaio 1932):
Alessandria – Modena 5-0, Casale – Bologna 1-5, Fiorentina – Bari 2-1, Genova – Pro Patria 4-1, Juventus – Ambrosiana 6-2, Lazio – Pro Vercelli 5-0, Milan – Roma 1-2, Napoli – Brescia 1-1, Triestina – Torino 1-0
Classifica – Bologna 28; Juventus 24; Ambrosiana, Fiorentina, Roma e Torino 20; Milan 19; Casale e Napoli 16; Genova 15; Alessandria e Lazio 14; Triestina 13; Pro Patria e Pro Vercelli 12; Modena 9; Bari e Brescia 8.

Brescia-Napoli 0-1

27. giornata serie A

Gol vittoria all’89’. Il Littoriale: “Ha vinto la squadra dalla classe migliore e la sconfitta è stata più amara per il Brescia, appunto perché giunta quando ormai tale eventualità sembrava scongiurata”.

bres3031Brescia: Peruchetti; Gadaldi, Pasolini; Frisoni II, Scaltriti, Morselli; Maffioli, Giuliani, Braga, Ranelli, Reggiani;
Napoli: Cavanna; Castello, Innocenti; De Martino, Colombari, Fontana; Buscaglia, Vojak I, Sallustro I, Mihalic, Tansini;
Arbitro: Sig. Caironi di Milano
Reti: s.t. Vojak I 44′

Alessandria-Lazio 1-3, Ambrosiana-Livorno 1-1, Brescia-Napoli 0-1, Genoa-Torino 3-2, Juventus-Triestina 4-0, Legnano-Milan 1-2, Modena-Bologna 0-2, Pro Patria-Casale 1-0, Roma-Pro Vercelli 5-0
Classifica – Juventus 46; Roma 44; Bologna e Genoa 40; Napoli 35; Torino 29;
Ambrosiana, Milan e Modena 28; Lazio 27; Pro Vercelli 26; Brescia 25;
Alessandria e Pro Patria 21; Triestina 19; Casale e Legnano 15; Livorno 13.

Napoli-Brescia 3-1

10. giornata serie A

Il Napoli si porta a due soli punti di distacco dalla Juventus capolista. L’arbitro Barlassina annulla ben tre reti al Napoli. Per “Il Littoriale” il gol del Brescia è di Maffioli. Secondo la etstimonianze dell’epoca, Napoli in maglia rossa:

“Grandi feste agli azzurri napoletani, rossi per l’occasione, ed enorme trofeo floreale. Lancio di colombi e bengala”.

Napoli: Marietti; Vincenzi, Innocenti; Colombari, Roggia, Fontana; Buscaglia, Vojak I, Sallustro I, Mihalic, Tansini;
Brescia: Peruchetti; Gadaldi, Pasolini; Frisoni I, Scaltriti, Morselli; Maffioli, Giuliani, Braga, Ranelli, Reggiani;
Arbitro: Sig. Barlassina di Novara
Reti:
p.t. Vojak 10′ Mihalic 41′ s.t. Mihalic 42′

Bologna-Modena 2-0, Casale-Pro Patria 4-0, Lazio-Alessandria 3-1, Livorno-Ambrosiana 0-2, Milan-, Legnano 2-0, Napoli-Brescia 3-1, Pro Vercelli-Roma 0-3, Torino-Genoa 0-2, Triestina-Juventus 0-0

Classifica – Juventus 17; Bologna, Napoli e Roma 15; Lazio 13; Modena e
Torino 12; Brescia e Genoa 10; Alessandria, Ambrosiana, Milan e
Pro Patria 8; Pro Vercelli e Triestina 7; Casale e Legnano 6; Livorno 3.