Napoli-Ferencvaros 7-3

Scrive Il Littoriale alla vigilia: “Gli è che il prossimo incontro con gli ungheresi assume per interessamento di folla e per contorno tecnico una importanza tale da preoccupare per le conseguenze che il risultato della partita potrà dare. Sarebbe un vero peccato se il Napoli non potesse allinearsi nella sua migliore formazione perché sarebbe veramente opportuno avere un’idea del distacco che potrà intercorrere fra le due compagini. Distacco che sulla carta dovrebbe essere a favore dei rossi ungheresi. (…) Incontro che farà epoca tanto fanaticamente è sentito.
Il Ferencvaros ha vinto 11 volte il campionato ungherese fino a quel momento, ed è stato due volte secondo negli ultimi due anni. A Napoli è privo del nazionale Marton Bukovi e della stella Jozsef Takacs. Il Napoli gioca senza Sallustro, Roggia e Colombari. Incasso parzialmente devoluto al nido Duchessa delle Puglie.
Le reti: Sedlack (minuto sconosciuto), 18′ pt Innocenti, 35′ pt Vojak, 37′ pt Vojak, (inizio st) Vojak, 14′ st autogol ungherese su tiro di Tansini, 15′ st Toldi, 18′ st Mihalic, 22′ st Tansini, 23′ st Turay