Juventus-Napoli 4-3

Serie A, 2. giornata

Seconda trasferta consecutiva in avvio per i lavori al San Paolo e secondo 4-3 ma stavolta a sfavore. Partita pazza. Dominio juventino per un’ora con tre gol e due traverse. Nell’intervallo Pjanic in tv: “Dobbiamo fare altri due o tre gol e chiudere la partita”. Il primo gol è di Danilo, entrato da 25” al posto di De Sciglio, che si era infortunato ma non voleva uscire. Arriva con un contropiede di 74 metri in 8 secondi su ribaltamento da calcio d’angolo per il Napoli. Rimonta del Napoli con tre gol di tre nuovi acquisti. Vittoria juventina con autogol di Koulibaly al 92’: pallone svirgolato con il parastinchi all’incrocio dei pali su calcio di punizione. Bene l’arbitro Orsato dopo Ken polemiche per la designazione. A fine partita Koulibaly consolato da Chiellini, in stampelle per il crociato rotto. Sarri ancora in tribuna per la polmonite. Vede la partita da un box. Ancelotti: “Se anche fosse finita in pareggio, sarei stato deluso lo stesso dalla prestazione”. Insigne sostituito al 46’ per un problema muscolare e Ghoulam perché ammonito.

Napoli: Meret, Di Lorenzo, Koulibaly, Manolas, Ghoulam (46′ Mario Rui), Callejon, Allan (74′ Elmas), Zielinski, Ruiz, Insigne (46′ Lozano), Mertens. A disp.: Ospina, Karnezis, Malcuit, Luperto, Maksimovic, Hysaj, Younes, Verdi. All.: Carlo Ancelotti

Juventus: Szczesny, De Sciglio (15′ Danilo), Bonucci, De Light, Alex Sandro, Khedira (60′ Emre Can), Pjanic, Matuidi, Douglas Costa, Cristiano Ronaldo, Higuain (76′ Dybala). All. Maurizio Sarri

Arbitro: Orsato di Schio
Marcatori: 16′ Danilo, 19′ Higuain, 62′ Ronaldo, 66′ K. Manolas, 68′ H. Lozano, 81′ G. Di Lorenzo, 90’+2′ K. Koulibaly (aut.)
Note: ammoniti Ghoulam, Alex Sandro, Elmas.

le foto

Napoli-Juventus 1-3

2014-15. Napoli-Juventus 1-3. Il gol di Caceres in fuorigioco.

2014-15. Napoli-Juventus 1-3. Il gol di Caceres in fuorigioco.

Occasione per De Guzman sprecata in avvio. Splendido il gol dell’1-0 di Pogba. Controverso il 2-1 di Caceres, che Allegri stava per sostituire un attimo prima. L’azione è viziata da un fuorigioco millimetrico. Gol annullato a Koulibaly per carica su Buffon.

Continua a leggere

Juventus-Napoli 7-8 (dcr)

JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner (34′ st Padoin), Bonucci, Chiellini, Evra; Pogba, Pirlo (21′ st Pereyra), Marchisio; Vidal; Tevez; Llorente (1′ sts Morata). In panchina: Storari, Rubinho, Ogbonna, Pepe, Mattiello, Romagna, Coman, Giovinco. Allenatore: Allegri.
NAPOLI (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Lopez (1′ pts Inler), Gargano; Callejon, Hamsik (34′ st Mertens), De Guzman (1′ sts Jorginho); Higuain. In panchina: Andujar, Colombo, Britos, Mesto, Radosevic, Luperto, Romano, Zapata, Bifulco. Allenatore: Benitez.
ARBITRO: Valeri.
RETI: 5′ pt Tevez; 23′ st Higuain; 2′ sts Tevez, 13′ sts Higuain

Sequenza rigori: Jorginho (parato) Tevez (palo), Ghoulam (gol), Vidal (gol), Albiol (gol), Pogba (gol), Inler (gol), Marchisio (gol), Higuain (gol), Morata (gol), Gargano (gol), Bonucci (gol), Mertens (parato), Chiellini (parato), Callejon (parato), Pereyra (fuori), Koulibaly (gol), Padoin (parato).

NOTE: gara disputata all’Al Sadd Jassim Bin Hamad Stadium di Doha, spettatori 14.000 circa. Ammoniti: Higuain, Pereyra, Callejon, Albiol, Mertens, Ghoulam, Tevez. Calci d’angolo: 8-3 per la Juventus. Recupero tempo: 1′, 2′.

Juventus-Napoli 3-0

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Ogbonna; Isla, Vidal (dal 41’ s.t. Marchisio), Pirlo, Pogba, Asamoah; Llorente (dal 43’ s.t. Quagliarella), Tevez (dal 40’ s.t. Peluso). (Storari, Rubinho, De Ceglie, Motta, Padoin, Giovinco). All. Conte.

NAPOLI (4-2-3-1): Reina; Maggio, Fernandez, Albiol, Armero; Inler (dal 34’ s.t. Zapata), Behrami; Callejon (dal 26’ s.t. Mertens), Hamsik, Insigne; Higuain. (Rafael, Colombo, Uvini, Britos, Cannavaro, Dzemaili, Radosevic, Pandev). All. Benitez.

ARBITRO: Rocchi.

MARCATORI: Llorente al 2’ p.t.; Pirlo al 29’, Pogba al 35’ s.t.

NOTE: spettatori 41.078, fatturato 1.792.703 euro. Espulso Ogbonna al 39’ s.t. per doppia ammonizione. Ammoniti Bonucci (J), Hamsik (N), Vidal (J). Recupero: 1’ p.t.; 4’ s.t.

Juventus-Napoli 4-2 dts

a Pechino

NAPOLI: De Sanctis, Campagnaro, Cannavaro (17′ st Fernandez), Britos, Maggio, Behrami, Inler (1′ sts Dossena), Hamsik (22′ st Gargano), Zuniga, Pandev, Cavani. A disp.Rosati, Aronica, Insigne, Vargas. All.Walter Mazzarri
JUVENTUS: Buffon, Barzagli, Lucio, Bonucci, Lichtsteiner (44′ st Padoin), Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah, Giovinco (11′ sts Giaccherini), Matri (1′ st Vucinic). All. Carrera
ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo
RETI: 27′ Cavani, 37′ Asamoah, 41′ Pandev, 74′ Vidal, 97′ Maggio (aut.), 102′ Vucinic
NOTE: ammoniti Britos, Cannavaro, Behrami, Cavani, Lichtsteiner, Bonucci. Espulso all’85′ Pandev e al 93′ Zuniga. Espulso anche Mazzarri al 94′. Recuperi 1′ pt, 4′ st.

le foto

le immagini

Napoli-Juventus 2-0

1933-34, Napoli-Juventus, il rigore di Vojak contro Combi dell’1-0

8. giornata di serie A

Il Napoli torna a vincere dopo tre giornate contro la capolista e le fa perdere il primato. Assente Benatti, Innocenti gioca ala destra. La Stampa solleva dubbi sul fallo di mani di Ferrari che ha causato il rigore dell’1-0. Scrive: “Sulla intenzionalità del fallo di Ferrari abbiamo i nostri dubbi: gli azzurri erano strettamente marcati e, per di più, Innocenti aveva tirato il calcio d’angolo parecchio lontano dalla porta, davanti alla quale i difensori erano ben piazzati. Pensiamo, piuttosto, che il bianconero volesse proteggersi gli occhi dal sole che gli batteva in faccia”.

Napoli: Marietti; Vincenzi, Castello; Colombari, Bedendo, Rivolta; Innocenti, Vojak, Sallustro, Rossetti, Buscaglia. All.: Garbutt
Juventus: Combi; Rosetta, Calligaris; Varglien II, Monti, Bertolini; Mihalic, Cesarini, Borel II, Ferrari, Orsi. All.: Carcano
Arbitro: Sig. Bonivento di Venezia
Reti:26′ pt Vojak (rig), 6′ st Buscaglia

Spettatori 10.041 per un incasso di 102mila lire.

Continua a leggere

Juventus-Napoli 3-0

20. giornata serie A
5 marzo

Il Napoli dice definitivamente addio allo scudetto perdendo lo scontro diretto in casa della Juventus. Due assenze importanti per infortunio: mancano Buscaglia e Ferraris. Il Littoriale scriverà: “Non era il vero Napoli”. Gli azzurri prendono subito due gol nel primo quarto d’ora. In classifica scivolano a 5 punti dalla capolista, al quarto posto.

Nei giorni successivi il Littoriale ricostruisce la vigilia degli azzurri come quella di un gruppo di ragazzi assatanati di sesso. Scrive che il sabato prima della partita Colombari e Vojak ricevono in albergo la visita di una tifosina. Scrive che Garbutt porta tutti al cinema, a vedere “Tempeste nell’Asia” e che lungo il tragitto preferisce tenere accanto a sé “i quattro più turbolenti e più proclivi alle seduzioni del gentil sesso: Sallustro, Benatti, Ranelli e Gravisi”. La domenica mattina, la squadra con il presidente Savarese e con il dirigente Improta si reca al cimitero per deporre una corona di fiori sulla tomba di Oliviero Vojak.

“Pippone” Innocenti elogia Luisito Monti per la sua partita: “Quel che ha fatto Monti contro di noi, non lo vedrò fare più da nessun centro-sostegno. Gioco da quindici anni e sotto i miei occhi sono sfilati calciatori di ogni classe e di ogni portata ma come Monti nessuno. Descrivere il suo gioco? Non saprei, né credo si possa. Dico solo che a Bologna ebbi occasione di osservar Occhiuzzi: il piccolo rossobleu trovò immediatamente in me uno sfegatato ammiratore: preciso nel trattare la palla di testa, poderoso nell’allungo, felino nello scatto, continuo nello sforzo, felice nella posizione. “Ecco un grande centro-sostegno” dissi fra me e me. “Forse il migliore d’Italia…”. Ebbene, domenica, giocando, guardavo Monti e il ricordo di Occhiuzzi è scomparso come può scomparire la mole di un rimorchiatore vicino a quella del “Rez”. A trentatré anni. Monti è stato uno spettacolo nello spettacolo (…) Stava giocando la più grande partita da quando è in Italia”.

1932-33. Juventus-Napoli 3-0

1932-33. Juventus-Napoli 3-0

JUVENTUS
Combi; Rosetta, Caligaris; Varglien I, Monti, Bertolini; Sernagiotto, Varglien II, Borel II, Ferrari, Orsi. All.: Carlo Carcano
NAPOLI
Cavanna; Vincenzi, Innocenti; Vojak, Colombari, Boltri; Benatti, Gravisi, Sallustro, Ranelli, Giraud. All.: Sallustro
Arbitro: Caironi di Milano
Reti: p.t. Borel II 14′, Sernagiotto 15′, s.t. Borel II 12′

I risultati: Bologna – Palermo 3-0, Casale – Genoa 2-3, Fiorentina – Bari 1-0, Juventus – Napoli 3-0, Lazio – Torino 0-0, Milan – Padova 6-2, Pro Patria-Alessandria 2-1, Pro Vercelli-Ambrosiana 2-4, Triestina – Roma 1-1

Classifica: Juventus 31; Bologna 29; Ambrosiana 27; Napoli 26; Roma e Torino 25; Fiorentina 22; Genoa e Milan 21; Padova 19; Pro Vercelli e Triestina 17; Lazio e Palermo 16; Alessandria 14; Bari 12; Casale e Pro Patria 11.

le foto

1932-33. Juventus-Napoli 3-0. L'uscita dal campo

1932-33. Juventus-Napoli 3-0. L’uscita dal campo

1932-33. Juventus-Napoli 3-0. Cavanna si lancia sui piedi di Varglien, Innocenti controlla

1932-33. Juventus-Napoli 3-0. Cavanna si lancia sui piedi di Varglien, Innocenti controlla

1932-33. Juventus-Napoli 3-0. Il terzo gol della Juvetus: Cavanna battuto da Borel

1932-33. Juventus-Napoli 3-0. Il terzo gol della Juvetus: Cavanna battuto da Borel

1932-33. Juventus-Napoli 3-0. Combi anticipa Sallustro, marcato da Caligaris

1932-33. Juventus-Napoli 3-0. Combi anticipa Sallustro, marcato da Caligaris

1932-33. Juventus-Napoli 3-0. La vigilia

1932-33. Juventus-Napoli 3-0. La vigilia

1932-33. Juventus-Napoli 3-0

1932-33. Juventus-Napoli 3-0